in

6 segreti per incontrare l’anima gemella

Prima di trovare la vostra anima gemella, dovete trovare voi stessi, conoscervi e amarvi per poter così connettere con quel qualcuno che vi arricchisce.

Trovare la vostra anima gemella non è questione di magia né di attendere che i fili del destino tessano l’opportunità adeguata.

Per incontrare il partner ideale, quello che costituisce un insieme in cui la parte emotiva, quella psicologica e persino quella emozionale armonizzano quasi alla perfezione, è necessario, in primo luogo, portare a termine un adeguato lavoro interiore.

 Non possiamo trovare un partner affettivo che si adegui alla nostra essenza, ai nostri valori e principi se non abbiamo definito in primo luogo cosa vogliamo, chi siamo e ciò che ci identifica.

Come siamo soliti dire, “attraiamo ciò che siamo”. Pertanto, occorre in primo luogo riuscire ad essere magici da soli, ad essere persone mature, sicure, valide e capaci di offrire il meglio agli altri con autenticità e carisma.

Trovare la vostra anima gemella può essere più facile di ciò che credete se decidete di lavorare su tali dimensioni. Certamente vi saranno di aiuto e di grande ispirazione.

1. Abbiate chiare le vostre priorità

La maggior parte di noi è già stata rodata, ci portiamo dietro un “bagaglio” personale pieno di storie affettive, di gioie e, probabilmente, di delusioni amorose.

Ma abbiamo davvero appreso da tutte queste esperienze? Tutto ciò che abbiamo vissuto nel passato deve servirci da adeguato apprendimento. Solo così riusciremo a conoscerci meglio e a chiarire ciò che vogliamo e ciò che invece non desideriamo.

È necessario avere molto chiare le nostre priorità per mettere dei filtri di fronte a ciò su cui ci imbattiamo, alle persone che incrociano il nostro cammino. Non conviene commettere gli stessi errori né ripetere gli stessi modelli errati di ieri.

2. Godetevi il vostro cammino, la vostra vita e voi stessi

Più che ossessionarvi col trovare l’anima gemella, lasciate che sia lei a trovarvi. Lasciate che sia l’amore a imbattersi in voi mentre vi godete la vita, voi stessi e ciò che vi circonda.

A volte ci imponiamo tante di quelle mete nella nostra vita quotidiana che dimentichiamo qualcosa di essenziale: andare più piano e apprezzare l’istante, dilettarci del momento attuale in cui avvengono le cose, oltre che le meravigliose casualità.

Solo chi gode del proprio cammino e si permette, allo stesso tempo, di amarsi in modo pieno sa ciò che si merita ed è molto più ricettivo rispetto a ciò che lo circonda.

3. Siate emotivamente maturi

Non cercate qualcuno per combattere la solitudine, per curare ferite del passato, per riempire vuoti che qualcun altro ha lasciato.

Inoltre, non cercate un ideale impossibile né alimentate le vostre aspettative di amori romantici: cercate un amore maturo, una relazione coraggiosa.

  • Avere delle priorità chiare su ciò che vogliamo e su ciò non desideriamo ripetere ci sarà di grande aiuto.
    • La nostra anima gemella non è qualcuno che ha i nostri stessi gusti, non è “una copia” di noi stessi, né tantomeno la nostra metà.
    • L’anima gemella è qualcuno con cui connettiamo… e non c’è nulla di più magico del “connettere”.
    • Connettere significa che, anche se siamo diversi, ci capiamo e arricchiamo.

Significa che siamo “uno” formato da “due” parti, che conserva sempre la propria individualità ma che gode del proprio viaggio, di un progetto comune.Tuttavia, la maturità emotiva è una cosa essenziale anche quando si vuol trovare la propria anima gemella.

Se volete qualcuno responsabile, che sia empatico, vicino, che sappia ascoltare, condividere senza dipendere e amare senza controllare, ricordate: cominciate cercando di essere voi stessi così.

4. Trovate la vostra anima prima di trovare quella gemella

Come si trova la propria anima gemella? Al di là della metafora, al di là di ciò che è simbolico, c’è un fatto indiscutibile: nessuno può incontrare una persona affine senza prima conoscere se stesso.

In caso contrario, se non sappiamo come siamo in realtà, ciò che ci dà fastidio, che ci fa male o quali sono le nostre autentiche necessità, quello che faremo sarà assoggettarci agli altri.

Pertanto non sottovalutiamo mai l’importanza dell’autoconoscenza, del sapere dove si trovano i nostri limiti, quali sono i nostri valori, i nostri difetti e le nostre debolezze, oltre che i nostri punti di forza.

5. Ascoltate il vostro intuito

Si dice che l’intuito sia la voce del cuore ma, in realtà, è molto di più.

L’intuito, così come il presentimento, è il riflesso del nostro subconscio, lì dove si trova la nostra autentica essenza, i nostri ricordi, la nostra personalità e tutte quelle conoscenze che ci permettono di dare una risposta veloce quando più ne abbiamo bisogno.

Dunque, quando vi trovate di fronte a questa persona speciale, il vostro intuito ve lo comunicherà in qualche modo. Abbiate fiducia e, soprattutto, siate capaci di ascoltare il vostro sesto senso.

6. Credete nella vostra “anima gemella”, siate ricettivi

Perché non credere che esista davvero quella persona all’altro capo di quel filo rosso del destino appeso al nostro mignolo? Qualcuno che possa essere la nostra autentica anima gemella?

Non c’è nulla di negativo nel crederlo, sempre che abbiamo chiari alcuni concetti:

Per concludere, al di là del romanticismo e del simbolismo rappresentato dal termine “anima gemella”, ci sono in realtà una serie di processi emotivi e psicologici che definiscono bene ciò che molti intendono per partner perfetto.

Quella persona con cui andremmo sempre per mano in questo viaggio della vita sapendoci amati, identificati con qualcuno di cui ci fidiamo tanto come di noi stessi…

Trovarla è alla nostra portata.

Vivere più sani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Discutere con il partner sempre per i soliti motivi

Non ti voglio per me, ti voglio con me