in

Amami come sono, non come vorresti che fossi

Amami come sono, non come vorresti che fossi. Perché qualcosa si rompe dentro di me ogni volta che mi chiedi di essere in un determinato modo o quando pensi che dovrei fare le cose come le faresti tu.

Qualcosa non va quando non ci accettiamo perché siamo diversi. Qualcosa non va quando ci immergiamo completamente nei nostri pensieri e smettiamo di prestare attenzione a quello che gli altri sentono, pensano o vivono.

In altre parole, quando mettiamo da parte la nostra capacità empatica, i nostri rapporti si ristrutturano e disintegrano la simmetria, creando così giochi di potere che, invece di collaborare per il benessere comune, ci spingono a lottare per raggiungere i nostri soli interessi.

Ali o limiti: i giochi di potere

Di solito esterniamo una serie di pensieri e modelli di relazioni su come le coppie dovrebbero essere. Vogliamo mostrare che stiamo collaborando con la persona che amiamo, che ci preoccupiamo della stabilità e del quieto vivere della coppia.

Di solito questa capacità individuale di cooperare per il bene comune della coppia è difesa da entrambi i partner. Tuttavia, spesso è irreale e si possono facilmente intravedere dei giochi di potere.

I giochi di potere non sono altro che una serie di stratagemmi che usiamo per ottenere qualcosa dal rapporto (un cambiamento da parte del partner, un desiderio specifico o anche il raggiungimento di qualche merito, ecc.).

Nei rapporti spesso investiamo energia, tempo e denaro per ottenere qualcosa che, in realtà, escluda l’altra persona o dia origine ad un rapporto asimmetrico. In altre parole, ci ritroviamo ad avere il potere che deriva dal fatto che il partner faccia quello che vogliamo. Questa disuguaglianza di posizione nei confronti del potere fa sì che l’essenza delle richieste reali sia diversa. Ad esempio:

  • Rosa vuole che Carlo si adatti a quello che desidera in modo non conflittuale.
  • Carlo vuole una’altra cosa, ma non ha il potere per cambiare la situazione attuale.

Quindi, si possono verificare due cose:

  • Rosa, nel momento di crisi, vede minacciata la sua posizione di potere, il che genera frasi del tipo: “Carlo è tutto nervoso”, “Carlo è arrabbiato nero”, “Carlo è nevrotico”, ecc.
  • Carlo, da parte sua, non abbandona la sua reazione negativa e cerca, come Rosa, di ottenere quello che vuole e di avere ragione.

L’importanza di amare gli altri per quello che sono

Siamo persone e, in quanto tali, siamo caratterizzati da luci e ombre. In realtà, questo si riduce ad un adattamento delle nostre aspettative. Non possiamo aspettarci che gli altri soddisfino sempre ciò che ci aggrada né che smuovano mari e monti quando conviene a noi. Per questo motivo, è importante smettere di pensare solo a noi stessi e mettere da parte le concezioni idealiste riguardo ai nostri rapporti.

Che ne sarebbe di noi senza gli altri? Se non fossimo universalmente unici, il mondo e quindi i rapporti interpersonali sarebbero molto noiosi. Partendo da questo presupposto, quindi, è fondamentale imparare a gestire le nostre aspettative (perché non possiamo farle sparire in modo radicale) e rispettare le persone che ci stanno attorno e che amiamo.

L’arcobaleno di emozioni, pensieri e comportamenti che manifestiamo di fronte agli altri è ciò che ci definisce. Per questo, quando qualcuno tenta di cambiarci, di manipolarci o pretendere che ci adattiamo ai suoi interessi, ci arrabbiamo e ci spaventiamo. Se prestiamo attenzione a questo malessere, è più difficile che le persone si comportino ingiustamente nei nostri confronti.

Se, al contrario, permettessimo a queste persone di controllarci, perderemmo la nostra essenza e ciò che ci fa sentire bene. Diventeremmo persone “copia e incolla”, ovvero senza individualità né criterio, che rimangono vuote per soddisfare ciò di cui gli altri hanno bisogno, dimenticandoci di ciò che noi desideriamo, vogliamo e chiediamo.

La mente è meravigliosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo stato migliore della vita non è essere innamorati, ma stare tranquilli

Una donna intelligente sa di non avere nessun limite